Le Protagoniste

Tag: legge elettorale

EUROPEE: GOLFO, SU PARITÀ DUE PESI E DUE MISURE

marzo 21, 2014
“Speravamo che le quote di genere uscite dal nostro Parlamento rientrassero subito nelle elezioni europee ma ancora una volta si é persa un’occasione per dimostrare agli italiani che ancora siamo un Paese democratico”.

Lo scrive in una nota Lella Golfo, Presidente della Fondazione Bellisario alla notizia del voto favorevole del Senato alla parità di genere per le prossime europee.
“La previsione delle tre preferenze per queste elezioni europee – continua – mi sembra un contentino poco riuscito e dovremo aspettare cinque anni perché la parità possa esprimersi nelle urne e solo in Europa. E tutto questo mentre il nostro sistema elettorale continua a non garantire un’equa rappresentanza di genere. Mi chiedo: perché per l’Europa, anche se solo nel 2019, il Parlamento si è espresso a favore dell’alternanza in lista e della presenza del 50% di donne e per le elezioni nazionali invece si é ricorso al voto segreto per bocciare le medesime regole?

continua

LEGGE ELETTORALE: FONDAZIONE BELLISARIO, PLAUSO AL CORAGGIO DEPUTATE FI IN DISSENSO

marzo 10, 2014

“Alla lettura delle dichiarazione in Aula appena rilasciate da Stefania Prestigiacomo, le partecipanti a un convegno della Fondazione Bellisario si sono lanciate in un applauso fragoroso”, si legge in una nota. “Esprimiamo la nostra solidarieta’ e il nostro plauso a Stefania Prestigiacomo e a tutte le colleghe di Forza Italia – ha affermato la presidente della Fondazione, l’ex parlamentare Lella Golfo – che hanno avuto il coraggio di sfidare il diktat di partito. E troviamo molto grave che la presunta liberta’ di coscienza giustamente lasciata alle deputate fosse in realta’ solo un espediente a uso e consumo dei media”. “Che su una questione come la parita’ di genere, che dovrebbe essere alla base di ogni democrazia, si stia costruendo uno scontro tale dentro e fuori i partiti – rileva ancora – la dice lunga sul reale livello di cultura delle pari opportunita’. A Stefania e alle colleghe di tutti partiti va il nostro incoraggiamento perche’ portino avanti fino in fondo una battaglia di civilta’ da cui dipendera’ l’effettiva rappresentativita’ dei futuri parlamenti”. (AGI) Bal


1368898334643legge_elettorale

L.ELETTORALE: GOLFO, MOBILITIAMOCI PER EMENDAMENTI SU PARITÀ DI GENERE

marzo 5, 2014

“Reputo molto grave che i tre emendamenti sulla parità di genere, sottoscritti in maniera trasversale, siano stati accantonati perché non si è trovato un accordo tra la maggioranza e Forza Italia”.

continua

“ITALICUM”: GLI EMENDAMENTI A FAVORE DELLA PARITA’ DI GENERE

gennaio 28, 2014

Prima la conferenza stampa congiunta, lo scorso martedì, e l’impegno a far rispettare l’equilibrio di genere nella legge elettorale, poi gli emendamenti depositati in commissione Affari costituzionali alla Camera; la questione delle quote di genere è un altro dei nodi da risolvere per arrivare a un accordo sulla riforma della legge elettorale. E sui meccanismi adatti a garantire un’equa rappresentanza femminile, tutti i partiti hanno presentato emendamenti ad hoc.

continua

LEGGE ELETTORALE: NELLE LISTE IL 50% DI DONNE

gennaio 23, 2014

Un sistema proporzionale, con premio di maggioranza e doppio turno eventuale. E nei collegi piccoli, listini bloccati di massimo sei candidati. Stop alle candidature multiple e norme per la parità di genere. È il testo base della legge elettorale che approda in commissione Affari costituzionali alla Camera con il via libera di Pd, FI e Ncd. Sulla scheda, su cui resta (perché prevista da norme precedenti non modificate da questa legge) il nome del candidato premier della coalizione, compariranno i nomi di tutti i candidati nelle liste, che saranno bloccate ma con criteri di riequilibrio di genere: ci dovranno essere 50% di uomini, 50% di donne e nell’ordine di lista (in base al quale si decide l’elezione) non potranno esserci di seguito più di due candidati uomini o donne.

continua