Le Protagoniste

Tag: Costituzione

TUNISIA: NUOVA COSTITUZIONE E UN GOVERNO CON TRE DONNE

gennaio 27, 2014

Si è conclusa ieri alle 23:30 ora italiana, la votazione dell’Assemblea costituente che ha approvato in via definitiva la bozza della nuova Costituzione della Tunisia. Il testo è stato votato da una maggioranza di 200 deputati con 12 contrari e quattro astenuti. Si tratta della seconda Costituzione della Tunisia moderna dopo quella approvata nel 1959. Il documento è uno dei più progressisti del mondo arabo, prevedendo libertà di religione e parità di diritti tra uomini e donne.
“Questa Costituzione, pur non essendo perfetta, è di consenso. Oggi abbiamo avuto un nuovo appuntamento con la storia, per costruire una democrazia fondata su diritti e uguaglianza”, ha commentato dopo il voto lo speaker dell’Assemblea, Mustapha Ben Jaafar, mentre il Presidente Marzouki, il primo a firmare il testo adottato ieri a oltre tre anni dall’inizio della rivolta che ha portato alla destituzione di Ben Ali, ha stretto forte il documento facendo segno di vittoria sotto le note dell’inno nazionale. L’adozione della nuova Costituzione in Tunisia “rappresenta un progresso importante nella transizione democratica: il Paese è riuscito a “reagire positivamente alle sfide politiche interne e a prendere l’iniziativa di realizzare un dialogo nazionale adatto alle proprie realtà”, ha affermato l’Alto rappresentante per la politica estera dell’Unione europea, Catherine Ashton.

continua

TUNISIA: BUONE NOTIZIE PER LE DONNE E PER LA DEMOCRAZIA

gennaio 22, 2014

di Ornella Del Guasto

Dopo i deludenti sviluppi che in Medio Oriente ha subito la “primavera araba” , scrive Jean –Marie Colombani, con il 2014 finalmente una buona notizia arriva dalla Tunisia, il paese in cui è nata e si estesa la rivoluzione.

continua

SONIA GANDI

INDIA: ELEZIONI, CON SONIA E RAHUL LA SFIDA DEL CONGRESSO

gennaio 17, 2014

(ANSA) – NEW DELHI – La dinastia Gandhi-Nehru ha ripreso oggi solidamente in mano le redini del partito del Congresso al governo in India avviando ufficialmente una difficile campagna elettorale verso gli appuntamenti di fine aprile che sarà guidata dal primogenito di Sonia Gandhi, Rahul, il quale tuttavia non lo farà con la designazione ‘in pectore’ di primo ministro come la base desiderava. 

continua